Museo Diocesano Andria
Museo Diocesano Andria
Eventi e cultura

Tecniche Artistiche Territoriali in mostra al Museo Diocesano

nuova mostra di arte contemporane

Dal 6 al 12 settembre il Museo diocesano "San Riccardo" di Andria ospita una mostra collettiva di arte contemporanea intitolata "Tecniche Artistiche Territoriali" a cura di Genny Pietrangelo, studentessa di Semiotica presso l'Università di Bologna.

Il vernissage della mostra è previsto lunedì 6 settembre, a partire dalle ore 19.30. L'esposizione sarà visitabile durante i giorni e gli orari di apertura del Museo, ovvero dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00, inclusi sabato e domenica. Si ricorda che, in ottemperanza alle disposizioni governative vigenti, previste per tutti i luoghi di cultura italiani (rif. D.L. del 23 luglio 2021), è obbligatorio che i visitatori esibiscano il Green Pass, o certificazione equipollente, corredato da un valido documento di identità per accedere al Museo diocesano.

La mostra "Tecniche artistiche territoriali" è stata concepita come una finestra espositiva per i giovani artisti emergenti del nostro territorio, che si dedicano a varie tecniche come pittura, fotografia, incisione e scultura. Tutti gli artisti in esposizione – pressoché ventenni – sono pugliesi formatisi all'Accademia di Belle Arti di Bari. Alcuni di essi hanno già esposto le loro opere in varie mostre e musei in Puglia e in Italia, vincendo concorsi artistici a livello nazionale.

Con tale esposizione, che non ha un tema portante, si vuole mostrare al pubblico il meglio dell'espressività dei giovani artisti, fornendo loro un'opportunità di crescita, e avvicinare il pubblico al mondo dell'arte contemporanea, carico d'istanze che affondano le radici nella sfera interiore e spirituale dell'individuo. La mostra conta una decina di opere di Alessandro Gibson C. e Roberta Ciaurro entrambi vincitori del premio nazionale di arte contemporanea Nocivelli, Donato Pinto, Olimpia Piragine, Miriam Pasculli, Arianna Ladogana, Ester Santovito, Grazia Palumbo.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a museodiocesano@diocesiandria.org, contattare il numero 334 1541661 o consultare la pagina Facebook e Instagram del Museo diocesano.
  • museo
Altri contenuti a tema
Il Museo Diocesano di Andria riapre al pubblico Il Museo Diocesano di Andria riapre al pubblico Da oggi possibilità di visite su prenotazione
Riapre al pubblico il Museo Diocesano di Andria “San Riccardo” Riapre al pubblico il Museo Diocesano di Andria “San Riccardo” Accessibile dal lunedì al venerdì solo su prenotazione
Aperture straordinarie del Museo Archeologico “Giuseppe D’Aloja” Aperture straordinarie del Museo Archeologico “Giuseppe D’Aloja” Il calendario degli accessi gratuiti
Dall'arte al gioco, al Museo Diocesano per tornare bambini Dall'arte al gioco, al Museo Diocesano per tornare bambini Itinerario guidato per famiglie fino al 31 luglio
Al Museo Diocesano la mostra "Sussidiario della giovinezza" Al Museo Diocesano la mostra "Sussidiario della giovinezza" Visitabile fino al 31 luglio, organizzata da giovanissimi artisti in erba
Un viaggio virtuale per conoscere i vini di Puglia tra musei e reperti archeologici Un viaggio virtuale per conoscere i vini di Puglia tra musei e reperti archeologici L'iniziativa della Direzione regionale musei di Puglia per la X edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio
Il Museo Diocesano aderisce alla campagna MiBACT #raccontidacasa Il Museo Diocesano aderisce alla campagna MiBACT #raccontidacasa Itinerari multimediali degli istituti culturali ecclesiastici aderenti
Suoni e Colori per i più piccoli anche a Minervino Murge Suoni e Colori per i più piccoli anche a Minervino Murge Ultima data del calendario delle attività primaverili “Riscopriamo Minervino”
© 2001-2021 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.