Parco Nazionale dell'Alta Murgia. <span>Foto Mirella Campochiaro</span>
Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Foto Mirella Campochiaro
Territorio

Il Parco dell'Alta Murgia presenta “Il vademecum dell’escursionista”

Quindici regole per affrontare al sicuro la natura del Parco

Quindici regole base per godere del Parco in sicurezza e mantenere integro nel tempo il suo prezioso patrimonio naturale.

Il Parco Nazionale dell'Alta Murgia presenta "Il vademecum dell'escursionista", una serie di linee guida elaborate con le guide ufficiali dell'ente, con norme e suggerimenti per una corretta fruizione dell'area protetta, programmando un'escursione il più sicura possibile. La speciale mascotte è la volpe, un animale socievole e particolarmente amato dagli abitanti del Parco.

«L'obiettivo è far visitare il territorio in modo consapevole – dichiara Francesco Tarantini, presidente PNAM – Un escursionista responsabile non può fare a meno di un vademecum, una guida pratica per percorrere al meglio un itinerario e con informazioni utili in caso di necessità. Conoscere le caratteristiche dei sentieri e sapere come muoversi è essenziale per non mettere a rischio la propria incolumità e godere al meglio delle ricchezze della natura. Tra le regole – conclude Tarantini – c'è l'invito a rispettare la biodiversità dell'Alta Murgia e a non deturpare il suo patrimonio culturale, geologico e archeologico.»

"Il vademecum dell'escursionista" raccoglie i punti da tenere a mente per un'escursione piacevole e in sicurezza, semplici indicazioni sui comportamenti da adottare nell'area protetta e in particolare nelle zone di riserva integrale (Zona A) come il Pulo di Altamura, la Rocca del Garagnone e le Miniere di Bauxite. Tra queste, l'invito a visionare il regolamento del Parco sul suo sito ufficiale, a documentarsi sulle caratteristiche e sull'effettiva percorribilità dei sentieri leggendo le mappe e le carte topografiche, a indossare abbigliamento ed equipaggiamento adeguati, a non pernottare o campeggiare in assenza di autorizzazioni, a non abbandonare i rifiuti e a rispettare le tradizioni agro-pastorali e ogni specie che popola il Parco. Sono indicati, inoltre, i numeri di pronto intervento per il soccorso di animali selvatici e per segnalare eventuali illeciti al Reparto Carabinieri Forestali.

Il vademecum è disponibile sul sito del Parco al seguente link:
https://www.parcoaltamurgia.gov.it/images/2021/Il_vademecum_dell_escursionista.pdf
  • parco nazionale alta murgia
Altri contenuti a tema
Alberto di Monaco in Puglia, due francobolli commemorativi Alberto di Monaco in Puglia, due francobolli commemorativi Sono stati emessi dal Principato in ricordo della visita di aprile al Castello di Garagnone ed a Terlizzi
Pineta di 150 ettari in fumo Pineta di 150 ettari in fumo Le folate di vento hanno nuovamente alimentato il rogo domato in un primo momento
Incendio in agro minervinese domato nella notte Incendio in agro minervinese domato nella notte Distrutti diversi ettari di terreno
Parco dell'Alta Murgia, una convenzione per il miglioramento e l'efficientamento delle sedi Parco dell'Alta Murgia, una convenzione per il miglioramento e l'efficientamento delle sedi L'obiettivo è una migliore tutela e fruibilità
Rifiuti radioattivi, il Parco dell’Alta Murgia ribadisce il no al deposito Rifiuti radioattivi, il Parco dell’Alta Murgia ribadisce il no al deposito Il Presidente Tarantini in sintonia con il presidente Emiliano e l’assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio
Parco Alta Murgia, un bando per efficientamento energetico e gestione sostenibile dei rifiuti Parco Alta Murgia, un bando per efficientamento energetico e gestione sostenibile dei rifiuti Approvati sei progetti di riqualificazione con investimenti di oltre 3 milioni
Tutela della biodiversità, il Parco dell’Alta Murgia tra i più virtuosi d’Italia Tutela della biodiversità, il Parco dell’Alta Murgia tra i più virtuosi d’Italia Riconoscimento del Ministero della Transizione Ecologica per le strategie di salvaguardia degli impollinatori e un’app per censirle
Il Parco avvia la procedura per acquistare il Castello del Garagnone Il Parco avvia la procedura per acquistare il Castello del Garagnone Si punta alla valorizzazione del sito
© 2001-2022 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.