Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Scuola in Puglia, il Tar sospende l'ordinanza di Emiliano

Si dovrebbe tornare in classe domani seguendo quanto stabilito dal decreto

In Puglia si dovrebbe tornare in classe a partire da domani. Il Tar Puglia ha infatti sospeso l'ordinanza del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano che aveva disposto la didattica digitale integrata al 100% per ogni ordine e grado fino al 5 marzo.

Il ricorso era stato presentato al Tar Puglia dal Codacons Lecce e da un gruppo di genitori di alunni. Il decreto a firma del presidente della Terza Sezione Orazio Ciliberti accoglie il ricorso e per effetto sospende l'efficacia del provvedimento regionale.

​Stando a quanto riportato nell'ordinanza, la percentuale del 50% assegnata dalla Regione Puglia ai dirigenti scolastici come tetto massimo per la didattica in presenza sarebbe in contrasto con il DPCM 14.01.21 che impone il 50%, invece, come soglia minima.

In più, la motivazione indicata nell'ordinanza regionale sul tempo necessario per la somministrazione dei vaccini non sarebbe compatibile con i pochi giorni di chiusura imposti, vista l'imprevedibilità del piano vaccinale.

Una circostanza che la Regione non può superare nemmeno prolungando i tempi dell'ordinanza perchè questo lederebbe i Livelli Essenziali di Prestazione fissati dallo Stato per garantire l'apporto formativo e didattico dell'anno scolastico 2020-2021.

L'udienza per la sospensiva è fissata al 17 marzo, ben oltre la scadenza della stessa ordinanza.

Si tornerebbe a scuola, quindi, già a partire da domani, stando a quanto deciso dal Tar, fermo restando il tempo organizzativo necessario per le istituzioni scolastiche.

Proprio questa mattina in diretta su Radio Capital l'assessore Lopalco ribadiva invece la sua convinzione che la didattica a distanza di dovesse protrarre fino all'inizio della primavera, sottolineando: «Le mie sono indicazioni sanitarie, mentre le decisioni sono politiche».
  • scuola
Altri contenuti a tema
Scuola, Emiliano: «Associamo il diritto alla salute pubblica con quello individuale delle famiglie» Scuola, Emiliano: «Associamo il diritto alla salute pubblica con quello individuale delle famiglie» Il presidente spiega le ragioni della nuova ordinanza e conferma la necessità di bloccare il virus nel suo picco
Nuova ordinanza di Emiliano: didattica a distanza per chi la chiede Nuova ordinanza di Emiliano: didattica a distanza per chi la chiede Il provvedimento è valido sino al 30 aprile
Sciopero della DaD in Puglia, studenti e insegnanti spengono tablet e pc Sciopero della DaD in Puglia, studenti e insegnanti spengono tablet e pc Le richieste di Priorità alla Scuola per riaprire in sicurezza
Edilizia scolastica, 6,8 milioni alla Bat per mettere le scuole in sicurezza Edilizia scolastica, 6,8 milioni alla Bat per mettere le scuole in sicurezza Lo annuncia la deputata Galizia
Scuola, Emiliano: «Si torna alla possibilità di scelta». In arrivo nuova ordinanza Scuola, Emiliano: «Si torna alla possibilità di scelta». In arrivo nuova ordinanza Il presidente interviene dopo la notizia della sospensione disposta da sentenza del Tar
È ufficiale, didattica a distanza fino al 5 marzo. C'è l'ordinanza È ufficiale, didattica a distanza fino al 5 marzo. C'è l'ordinanza Le disposizioni del presidente Emiliano
Scuola, si torna alla didattica a distanza. Lopalco: «Per rallentare diffusione del virus» Scuola, si torna alla didattica a distanza. Lopalco: «Per rallentare diffusione del virus» Viene meno la libertà di scelta, anche i presidi pugliesi condividono le misure adottate
Borse di studio per studenti di scuola superiore a basso reddito Borse di studio per studenti di scuola superiore a basso reddito È possibile presentare domanda fino al 15 marzo
© 2001-2021 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.