"A mangiar sano si comincia da piccoli" con il pastaio Maffei
Speciale

Mangiare sano sin da piccoli con la guida del Pastaio Maffei

Porte aperte allo stabilimento di Barletta per le visite delle scolaresche

Elezioni Regionali 2020
Le buone abitudini a tavola sono sinonimo di benessere e rispetto: mangiare bene ci fa sentire meglio e ci aiuta a vivere in maniera sana. È con questo obiettivo che il Pastaio Maffei ha deciso di aprire le porte dello stabilimento di Barletta agli studenti e ai docenti per scoprire come nasce la pasta Maffei e conoscere da vicino la "ricetta" del mangiare sano.

Porte aperte dunque alle scolaresche per imparare giocando in un percorso didattico-pedagogico dal titolo "A mangiar sano si comincia da piccoli". I piccoli alunni vengono accompagnati in un percorso guidato all'interno dell'azienda barlettana, nel luogo dove nasce la pasta, per apprendere le fasi del processo produttivo e imparare a riconoscere le materie prime.

Al fianco degli esperti del Pastaio Maffei i più piccoli possono così acquisire consapevolezza dei valori della dieta mediterranea e dei benefici di una corretta alimentazione, fondamentale per una corretta crescita psico-fisica. Maffei persegue da sempre questa filosofia, rivolgendosi direttamente ai bambini e ai ragazzi per diffondere le buone abitudini a tavola attraverso questo percorso di educazione alimentare con il coinvolgimento di nutrizionisti, pediatri e psicologi.

Quali sono i segreti del mangiare sano? Ecco i consigli del Pastaio Maffei per i più piccoli (ma anche per i grandi):
  1. La colazione è importante: fornisce l'energia per affrontare al meglio la giornata
  2. Evitare cibi grassi e ricchi di zuccheri come patatine e merendine: per la merenda è meglio scegliere qualcosa di più sano come frutta, pane e marmellata, o un dolce preparato dalla mamma o dalla nonna
  3. Mangiare ogni giorno frutta e verdura: sono consigliate 5 porzioni al giorno, una per colore (blu-viola, verde, bianco, giallo, arancione-rosso)
  4. Non mangiare davanti alla TV o al cellulare: i pasti rappresentano un momento perfetto per parlare in famiglia, condividere i momenti della giornata e stare insieme
  5. Meno pigrizia, più sport: giocare all'aria aperta, insieme agli amici, ci aiuta a stare bene e dona allegria ed entusiasmo
È possibile partecipare a questo percorso didattico all'interno dello stabilimento di Barletta del Pastaio Maffei nel periodo compreso tra settembre e giugno.
  • scuola
Altri contenuti a tema
Al Comune di Minervino 28mila euro per interventi di edilizia scolastica Al Comune di Minervino 28mila euro per interventi di edilizia scolastica Per adeguamento di spazi e aule in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19
Anno scolastico 2020/2021, ecco il calendario della Regione Puglia Anno scolastico 2020/2021, ecco il calendario della Regione Puglia L'attività didattica inizierà il 24 settembre e terminerà l'11 giugno
Scuola, in Puglia le lezioni inizieranno il 24 settembre Scuola, in Puglia le lezioni inizieranno il 24 settembre C'è l'ok di sindacato e assessorato, «ma servono certezze»
Si torna a scuola il 14 settembre. «In classe in sicurezza e a distanza» Si torna a scuola il 14 settembre. «In classe in sicurezza e a distanza» Annunciate le linee guida per la ripresa. Azzolina «Sopralluoghi negli istituti di tutta Italia»
Scuola, Abbacchio: «Ripartenza delle attività nel benessere dei minori» Scuola, Abbacchio: «Ripartenza delle attività nel benessere dei minori» Il Coordinamento dei Garanti Regionali dell’Infanzia e dell’Adolescenza scrive al Governo nazionale
160 studenti di Minervino Murge in Corsa contro la Fame 160 studenti di Minervino Murge in Corsa contro la Fame L’I.C. Pietrocola Mazzini ha aderito al progetto didattico-solidale patrocinato dal CONI
Fornitura libri di testo e sussidi didattici per l’anno scolastico 2020/2021 Fornitura libri di testo e sussidi didattici per l’anno scolastico 2020/2021 Procedura aperta fino al 20 luglio
Concorso docenti, Emiliano chiede al Ministro «Avvenga per titoli e non per esami» Concorso docenti, Emiliano chiede al Ministro «Avvenga per titoli e non per esami» Emiliano: «Scelta data la ristrettezza dei tempi e le difficoltà logistiche dovute alla crisi sanitaria»
© 2001-2020 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.