Vino
Vino
Territorio

Enoturismo in Puglia, presto il primo elenco degli operatori regionali

Condivise le proposte di modifica alla legge regionale, Pentassuglia: "Piena condivisione di obiettivi per dare sostegno e impulso al settore"

La Puglia è pronta a dotarsi del primo elenco regionale degli operatori che svolgono attività enoturistica. Si tratta di un ulteriore passo importante per il settore del vino pugliese, insieme al quale la Regione Puglia ha inteso condividere proposte di emendamenti alla legge regionale, approvata in Consiglio lo scorso luglio, disciplinante l'enoturismo in Puglia.

"È un primo traguardo decisamente condiviso che ci ha consentito di superare le preoccupazioni manifestate dal mondo dell'associazionismo e di rappresentanza del settore del vino". Lo ha detto l'assessore all'Agricoltura della Regione Puglia, Donato Pentassuglia, a margine dell'incontro convocato per condividere, con le associazioni di categoria agricole e di promozione e tutela del vino pugliese, le proposte di modifica alla legge regionale enoturistica. Alla riunione, tenutasi nella sede dell'Assessorato regionale, ha preso parte, altresì, il presidente della IV Commissione del Consiglio regionale, Francesco Paolicelli.

"Abbiamo proposto, con il parere positivo dei nostri operatori - ha sottolineato Pentassuglia - alcuni emendamenti a una legge così importante per l'economia della nostra regione e che vanno nella direzione della chiarezza e della semplificazione. Abbiamo difatti definito nel modo più chiaro e corretto quali sono gli operatori autorizzati all'attività enoturistica, esperti in marketing del vino e in ricettività enoturistica.

E, in tema di alleggerimento delle procedure, abbiamo proposto che la domanda di iscrizione nell'elenco regionale degli operatori enoturistici debba essere indirizzata solo ed esclusivamente al comune di riferimento, che provvederà a inviare copia ai nostri Uffici regionali una volta accertati i requisiti previsti dalla norma e condizione necessaria per l'inizio dell'attività. Sarà, poi, la Regione la responsabile della tenuta dell'elenco degli operatori autorizzati per legge all'esercizio di attività enoturistiche, quali visite guidate ai vigneti, alle cantine, nei luoghi di produzione e vinificazione.

​La legge tutela e valorizza un comparto che grazie alla diversificazione dell'attività enologica sviluppa e fa crescere agricoltura e turismo. Per questo motivo vogliamo ci sia piena condivisione di obiettivi e intenti tra istruzioni e operatori per dare sostegno e impulso a un settore in continua crescita".
  • vino
Altri contenuti a tema
Vino con acqua e dealcolato, la Puglia dice "no" alla proposta UE Vino con acqua e dealcolato, la Puglia dice "no" alla proposta UE CIA Puglia: «Si distruggono un comparto identitario e una storia millenaria»
"Mundus Vini 2021": prestigiosi riconoscimenti per l'Azienda Conte Spagnoletti Zeuli "Mundus Vini 2021": prestigiosi riconoscimenti per l'Azienda Conte Spagnoletti Zeuli "Condividere questi riconoscimenti con la straordinaria famiglia dei miei collaboratori", sottolinea il Conte Onofrio
Il Covid blocca l'export di vini e spumanti, perdita da 230milioni Il Covid blocca l'export di vini e spumanti, perdita da 230milioni Coldiretti: «Colpo di grazia per il settore col lockdown di Natale»
Vini di Puglia promossi in sei ambasciate nel mondo Vini di Puglia promossi in sei ambasciate nel mondo La campagna annunciata dal Ministro Bellanova per rilanciare l'export del made in Italy
Vino, dalla Regione fondi per le produzioni di qualità Vino, dalla Regione fondi per le produzioni di qualità Stanziati 2.8 milioni per le cantine che hanno risentito delle restrizioni del Covid
Vitivinicolo, in arrivo 2,8 milioni di euro per sostenere le imprese Vitivinicolo, in arrivo 2,8 milioni di euro per sostenere le imprese Seguirà un finanziamento diretto a sostenere le produzioni di qualità a denominazione di origine
Effetto Covid19, cantine piene di vino invenduto Effetto Covid19, cantine piene di vino invenduto Necessario aiuto regionale per distillazione, stoccaggio privato e sostegni a fondo perduto
Un viaggio virtuale per conoscere i vini di Puglia tra musei e reperti archeologici Un viaggio virtuale per conoscere i vini di Puglia tra musei e reperti archeologici L'iniziativa della Direzione regionale musei di Puglia per la X edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio
© 2001-2021 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.