Rifiuti
Rifiuti
Territorio

Dalla Regione 3milioni per contrastare i danni all'ambiente

Una misura per favorire minore produzione di rifiuti e attività di indagine per individuare soggetti responsabili di danni

Elezioni Regionali 2020
La Giunta regionale ha autorizzato la spesa di € 3.000.000,00 per azioni di sostegno al "Chi inquina paga", sintesi della politica europea nel settore, fondata sui principi della precauzione e dell'azione preventiva e della correzione, in via prioritaria alla fonte, dei danni causati all'ambiente.

L'obiettivo è quello di favorire la minore produzione di rifiuti e di altre attività di cui alla L. 549/95 art. 3 comma 27, destinando le risorse alle sei province pugliesi Città Metropolitana di Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto, per consentire alle stesse lo svolgimento di attività di indagine, volta alla individuazione del soggetto responsabile, anche "secondo il principio del più probabile che non".

Con lo stesso provvedimento, l'Esecutivo ha autorizzato la destinazione delle risorse indicate per investigazioni di aree, anche territorialmente estese, comunque qualificabili nell'ambito delle procedure ex art. 244 co. 1 e pertanto riconducibili alla disposizione del medesimo comma (le Pubbliche amministrazioni che nell'esercizio delle proprie funzioni individuano siti nei quali accertino che i livelli di contaminazione sono superiori ai valori di concentrazione soglia di contaminazione…), escludendo dal contributo ogni attività di indagine qualificabile giuridicamente ex art. 239 co. 3. Per effettuare tali attività di indagini, la Giunta specifica che le province pugliesi potranno avvalersi di Arpa Puglia e dei comuni interessati.

Sempre dal fronte ambientale, la Giunta regionale ha approvato anche il documento "Anagrafe dei siti da bonificare", contenente l'aggiornamento ad aprire 2020 dell'elenco dei siti censiti nell'Anagrafe dei siti da bonificare della Regione Puglia, con il relativo stato del procedimento e lo stato di contaminazione.

L'Esecutivo ha altresì deciso di avviare la consultazione, con i Comuni della Regione Puglia, le Provincie pugliesi e la città Metropolitana di Bari, i Dipartimenti di Prevenzione - Strutture territoriali di igiene e sanità pubblica delle ASL pugliesi, nonché con tutti i soggetti direttamente ed indirettamente coinvolti nei procedimenti di bonifica, al fine di reperire ulteriori dati ed informazioni utili e necessari alla verifica dei contenuti dell'Anagrafe dei siti da bonificare.
  • ambiente
Altri contenuti a tema
Coccinelle, gli insetti portafortuna invadono la Bat Coccinelle, gli insetti portafortuna invadono la Bat Legambiente: «Sono innocue e importanti anelli per la salvaguardia del nostro habitat»
Strade provinciali pulite, 4 milioni di euro a Comuni e Province Strade provinciali pulite, 4 milioni di euro a Comuni e Province Interventi straordinari e fototrappole per pulizia, controllo e contrasto all'abbandono illecito ed incivile di rifiuti
Antenne 5G: a Minervino Murge nessuna sperimentazione Antenne 5G: a Minervino Murge nessuna sperimentazione Partite solo in 5 comuni capoluogo. Dal 2022 anche in altri 120 comuni, ma Minervino non è nella lista
Pubblicato il rapporto ecomafia, Puglia tra le prime regioni per reati contro l'ambiente Pubblicato il rapporto ecomafia, Puglia tra le prime regioni per reati contro l'ambiente Bari, Foggia e Lecce fra le prime dieci province per illegalità ambientale in Italia
Festival Ambiente Puglia 2019, oggi l'incontro con il docente Nicolò Carnimeo Festival Ambiente Puglia 2019, oggi l'incontro con il docente Nicolò Carnimeo Incontro a Bari alle ore 19.30
Messina: "Ciclo dell'acqua, eccellenza di Puglia" Messina: "Ciclo dell'acqua, eccellenza di Puglia" La senatrice conferma il suo impegno in Commissione Ambiente
A Minervino Murge sarà "Festa dell'Albero" A Minervino Murge sarà "Festa dell'Albero" Due giorni con gli studenti dell'Istituto Comprensivo
Nuovo piano AIB per il Parco dell'Alta Murgia Nuovo piano AIB per il Parco dell'Alta Murgia Veronico: «Pianificate le attività di prevenzione degli incendi»
© 2001-2020 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.