Vaccino
Vaccino
Attualità

Al via in Puglia la campagna di vaccinazione antinfluenzale

Proseguirà almeno fino a tutto il mese gennaio 2021

Il Dipartimento Politiche della Salute comunica che le Aziende Sanitarie Locali hanno già provveduto ad emettere gli ordinativi per l'acquisto di circa 1.300.000 dosi di vaccino che sono state già in parte consegnate dalle ditte produttrici che completeranno la consegna entro la fine del mese di ottobre.

I Dipartimenti di Prevenzione hanno già avviato la distribuzione di un primo quantitativo di dosi in favore dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta in attesa che sia completata la consegna di tutte le dosi previste da parte delle ditte fornitrici.

È stata già avviata anche la vaccinazione degli operatori sanitari e delle altre categorie di soggetti che per condizioni lavorative sono più esposti o possono essere veicolo di contagio per la trasmissione del virus influenzale (forze dell'ordine, vigili del fuoco, volontari, etc..).

Inoltre, è in fase di avvio la somministrazione del vaccino ai soggetti ricoverati o ospitati in strutture di ricovero o residenziali a cura delle rispettive direzioni sanitarie.

«Si pone in risalto – spiega il prof. Pier Luigi Lopalco - come la Regione Puglia abbia già aggiudicato l'acquisto di 2.100.000 dosi di vaccino antinfluenzale per la campagna 2020-2021, il cui avvio quest'anno è stato anticipato al mese di ottobre rispetto agli anni passati quando la distribuzione veniva garantita a partire dall'inizio del mese di novembre. Questa scelta è stata operata al solo fine di distribuire meglio il carico di attività gravante sulla rete di distribuzione del vaccino, sui medici e sugli operatori sanitari».

«Non sussiste alcuna criticità - conferma il direttore del dipartimento Vito Montanaro - connessa alla carenza o indisponibilità di dosi di vaccino antinfluenzale nella Regione Puglia e, pertanto, i cittadini pugliesi otterranno una risposta adeguata dalle strutture del servizio sanitario regionale alla diffusa sensibilità e aspettativa che finalmente si registra nei confronti della prevenzione vaccinale».

La campagna di vaccinazione andrà a regime già a partire dalla prossima settimana con l'esecuzione delle vaccinazioni che saranno assicurate dai medici di medicina prioritariamente in favore dei soggetti con malattie croniche, ai soggetti ultra 65enni o ai soggetti appartenenti alle categorie a rischio per motivi sanitari.

La campagna proseguirà almeno fino a tutto il mese gennaio 2021 senza interruzione prevedendo anche ulteriori iniziative di offerta della vaccinazione gratuita anche a tutte le altre fasce di età.

Sono 126.000 i vaccini ad ora ordinati dalla ASL Bat e le cui consegne sono in via di completamento da parte delle ditte produttrici. A queste dosi devono aggiungersi circa 40.000 dosi ordinate dalle Aziende Ospedaliero-Universitarie, dagli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico pubblici per la vaccinazione dei propri operatori.
  • asl BAT
Altri contenuti a tema
Scuola, dalla Asl Bt un questionario di autovalutazione per la prevenzione da Covid-19 Scuola, dalla Asl Bt un questionario di autovalutazione per la prevenzione da Covid-19 Formate anche squadre dedicate che interverranno in caso di necessità
DiversaMente prendersi cura, sabato il secondo modulo del corso di alta formazione DiversaMente prendersi cura, sabato il secondo modulo del corso di alta formazione Opportunità di confronto in un percorso formativo in modalità webinar
USCA, solo 26 medici di continuità assistenziale hanno aderito al bando USCA, solo 26 medici di continuità assistenziale hanno aderito al bando Solo 2 nella Bat. Montanaro: «Sono pochi, dovremo integrare gli organici con strategie alternative»
Precari in prima linea contro il coronavirus, «chiediamo stabilità lavorativa» Precari in prima linea contro il coronavirus, «chiediamo stabilità lavorativa» Lettera aperta di 66 Operatori Socio Sanitari della Asl Bat
Attivo a Canosa il Presidio Post Covid della Asl Bat Attivo a Canosa il Presidio Post Covid della Asl Bat Pronto per ospitare pazienti in fase di regressione di patologia o in fase pre-Covid
Coronavirus, proposte e attività della Asl Bat in video conferenza con Emiliano Coronavirus, proposte e attività della Asl Bat in video conferenza con Emiliano Delle Donne: «necessario ripensare modalità di accesso, gestione e organizzazione dei servizi ospedalieri e territoriali»
Sospese le attività sanitarie e chiusi i CUP Sospese le attività sanitarie e chiusi i CUP Fino al 13 aprile sono ammessi solo ricoveri e piani terapici urgenti
Emergenza coronavirus, da oggi in corsia 45 nuovi infermieri Emergenza coronavirus, da oggi in corsia 45 nuovi infermieri Presto medici e tecnici di laboratorio
© 2001-2020 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.