agricoltura
agricoltura
Attualità

Al via il censimento dell'agricoltura, coinvolti i Centri di Assistenza Agricola

Dovrà concludersi entro il 30 giugno 2021

Al via il settimo censimento generale dell'agricoltura che servirà a capire come sta cambiando il settore agricolo anche in considerazione dell'emergenza Covid e al suo impatto sull'economia italiana raccogliendo i dati indispensabili alle future politiche di sviluppo di un comparto strategico per gli approvvigionamenti alle famiglie, per l'export e per la sovranità alimentare del Paese.

Ad annunciarlo è la Coldiretti con riferimento al censimento che coinvolgerà le imprese agricole che per la prima volta potranno rivolgersi ai CAA (Centri di Assistenza Agricola) della Coldiretti per assistenza e supporto nella compilazione dei questionari Istat in formato esclusivamente digitale.

Tale attività di assistenza è un ulteriore esempio di attività di affiancamento delle imprese che la legge – spiega Coldiretti – assegna al CAA in un'ottica di semplificazione dei rapporti con la Pubblica Amministrazione e di supporto per gli adempimenti burocratici. Grazie ad una profonda conoscenza della realtà agricola il CAA Coldiretti potrà contribuire, svolgendo le interviste che costruiscono il censimento, a realizzare la fedele fotografia del patrimonio agroalimentare del Paese.

I dati richiesti serviranno per conoscere le caratteristiche generali delle aziende agricole italiane, l'utilizzo dei terreni, la consistenza degli allevamenti, la forza lavoro utilizzata ed eventuali attività connesse. La rilevazione è prevista dal Regolamento (UE) 2018/1091 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 luglio 2018 relativo alle statistiche integrate sulle aziende agricole e Regolamento di esecuzione (UE) 2018/1874 della Commissione del 29 novembre 2018 sui dati da presentare per l'anno 2020 a norma del Regolamento (UE) 2018/1091 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 luglio 2018.

Il censimento dovrà concludersi entro il 30 giugno 2021 e tenuto conto delle restrizioni dovute alla pandemia, tempi e modalità delle rilevazioni dovranno essere previamente concordati dagli imprenditori con gli operatori dei CAA. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere alle sedi dei CAA Coldiretti di Puglia.
  • agricoltura
Altri contenuti a tema
Agricoltura, nel 2020 perse 30mila giornate di lavoro in Puglia Agricoltura, nel 2020 perse 30mila giornate di lavoro in Puglia Coldiretti: «Rallentamento delle attività a causa della chiusure delle frontiere ai lavoratori stranieri»
Deroga PSR Puglia, dall'Europa: «La Regione risolva suo problema strutturale» Deroga PSR Puglia, dall'Europa: «La Regione risolva suo problema strutturale» Il commissario europeo all’Agricoltura, Janusz Wojciechowski, risponde alla richiesta di deroga dagli europarlamentari De Castro e Fitto 
Pensionati CIA: «Pensioni indegne di un Paese europeo» Pensionati CIA: «Pensioni indegne di un Paese europeo» D’Ambrosio (ANP-Cia Due Mari): «Applicare la Carta Sociale Europea e i 650 euro minimi»
Ricerca Aforisma-Cia: le aziende pugliesi più longeve sono agricole Ricerca Aforisma-Cia: le aziende pugliesi più longeve sono agricole Sono sessanta tra Bari e Bat le imprese con più di cinquant'anni
PSR Puglia, richiesta a Bruxelles deroga dei fondi PSR Puglia, richiesta a Bruxelles deroga dei fondi Si rischia di perdere 200milioni di euro non investiti
Il PSR Puglia scoraggia le idee green dei giovani pugliesi Il PSR Puglia scoraggia le idee green dei giovani pugliesi Finanziabile solo il 20% delle domande presentate
Formazione in agricoltura, «Profilare figure professionali competenti» Formazione in agricoltura, «Profilare figure professionali competenti» Coldiretti Puglia plaude al piano di azione regionale
Anche a Minervino un contributo economico per i braccianti positivi al Covid Anche a Minervino un contributo economico per i braccianti positivi al Covid Cimala Ebat di Bari stanzia 40mila euro per un aiuto economico una tantum agli operai agricoli colpiti dal virus
© 2001-2021 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.