Protesta agricoltori
Protesta agricoltori
Attualità

Agricoltura: i "Gilet arancioni" hanno deciso di scendere in piazza con i trattori

Lunedì manifestazione regionale a Bari. La decisione assunta oggi ad Andria, alla borgata di Montegrosso

Lunedì 7 gennaio i gilet arancioni scenderanno in piazza, a Bari per dare vita ad un presidio e ad una manifestazione che partirà da piazza della Libertà, davanti alla Prefettura. Un movimento popolare, quello dei gilet arancioni, composto da olivicoltori e agricoltori pugliesi messi in ginocchio dalle gelate dello scorso febbraio, dalla Xylella e da un gravissimo lassismo politico a tutti i livelli.

I "gilet arancioni" scenderanno in piazza per rivendicare l'orgoglio degli operatori del settore più importante dell'economia pugliese, tra i simboli del Made in Italy. Da tutti i comuni pugliesi si muoveranno i trattori degli imprenditori agricoli verso il capoluogo.

Nel pomeriggio di mercoledì il coordinamento dei "gilet arancioni", che raggruppa le organizzazioni Agci, Associazione frantoiani di Puglia, Cia, Confagricoltura, Confocooperative, Copagri, Italia olivicola, Legacoop, Movimento nazionale agricoltura, Unapol ha svolto una riunione organizzativa a Montegrosso, Andria, per pianificare le prossime iniziative di protesta contro la Regione Puglia e il governo nazionale.

"La Puglia olivicola – attaccano i Gilet Arancioni – è stata dimenticata dalle istituzioni e messa in ginocchio da gelate, Xylella e un Psr fermo". "E' arrivato il momento delle azioni e dei fatti concreti, le parole e le promesse, ormai, non bastano più. Gli agricoltori pugliesi sono arrabbiati e pretendono risposte concrete". Con gli agricoltori ci saranno anche gli operai, danneggiati anche loro dalla crisi: oltre un milione di giornate lavorative sono andate in fumo per via delle gelate.
"Questo è un problema sociale di dimensioni enormi, una catastrofe che riguarda centinaia di migliaia di famiglie", hanno concluso.

I Gilet arancioni oggi hanno nominato loro portavoce Onofrio Spagnoletti Zeuli.
  • Regione Puglia
  • agricoltura
  • confagricoltura
Altri contenuti a tema
Agricoltura, la Puglia in un anno ha perso 2.233 imprese Agricoltura, la Puglia in un anno ha perso 2.233 imprese Meno lavoratori anche nelle aziende agricole di Minervino
Coldiretti Puglia, nel 2023 l'agroalimentare guadagna valore Coldiretti Puglia, nel 2023 l'agroalimentare guadagna valore Bilancio positivo nonostante le minacce del clima, degli insetti e dei virus
SMART-In Patrimoni Archeologici, Minervino Murge ammessa al finanziamento SMART-In Patrimoni Archeologici, Minervino Murge ammessa al finanziamento Importante opportunità per valorizzare aree e parchi archeologici
Vendemmia Bari-Bat. Cia Levante: “Peggiore annata degli ultimi 40 anni” Vendemmia Bari-Bat. Cia Levante: “Peggiore annata degli ultimi 40 anni” Crollano le quantità ma non la qualità, aziende in crisi per costi di produzione e scarsità di manodopera
Si parla di agricoltura con l'influencer Michele Monopoli a Minervino Murge Si parla di agricoltura con l'influencer Michele Monopoli a Minervino Murge Il job day si terrà questa sera a Villa Faro
Grande caldo in Puglia, ordinanza della Regione per i lavori in agricoltura Grande caldo in Puglia, ordinanza della Regione per i lavori in agricoltura Il presidente Emiliano ha firmato il provvedimento: ecco i dettagli
Pioggia martellante, Cia: «Situazione critica in tutta la Puglia» Pioggia martellante, Cia: «Situazione critica in tutta la Puglia» Sicolo: «Zone rurali trasformate in un pantano di fango»
Borse di studio per studenti di scuola superiore: al via le domande in Puglia Borse di studio per studenti di scuola superiore: al via le domande in Puglia I due avvisi regionali relativi all'anno scolastico 2022-2023
© 2001-2024 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.