Botti di capodanno
Vita di città

"No ai botti di fine anno", l'ordinanza sindacale li vieta sino al 7 gennaio

Sarà vietato usare botti in tutto il territorio comunale

Soltanto spumante e allegria per festeggiare l'arrivo del nuovo anno a Minervino Murge. Banditi botti e fuochi pirotecnici di qualsiasi tipo sino al 7 gennaio.

È quanto disposto dalla sindaca Mancini che nei giorni scorsi ha emesso apposita ordinanza al fine di tutelare la sicurezza e la quiete pubblica.

L'ordinanza parte dalla considerazione che «è consuetudine di taluni cittadini "festeggiare" le feste natalizie mediante scoppio di mortaretti e bombette, sparo di petardi, lancio di razzi e fuochi d'artificio»
e «che queste pratiche sono spesso causa di danni fisici sia per chi maneggia tali strumenti pirotecnici (compresi i bambini) sia per chi ne viene accidentalmente colpito».

Si considera inoltre «che in conseguenza a tali pratiche si possono altresì verificare danni materiali al patrimonio pubblico e privato, come pure all'ambiente naturale e che le detonazioni hanno particolari effetti negativi sul mondo animale».

Pertanto la sindaca ha ordinato «il divieto assoluto su tutto il territorio comunale, dal 21 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018, di accendere, lanciare e sparare materiali pirotecnici e similari».
  • capodanno
Altri contenuti a tema
Botti di capodanno, ferito un giovanissimo Botti di capodanno, ferito un giovanissimo L'episodio in Piazza Bovio
Botti: 10 regole per proteggere gli animali Botti: 10 regole per proteggere gli animali Il decalogo dell'Organizzazione Internazionale Protezione Animali
© 2001-2018 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.