Da sinistra: Deleonardis, Disabato e Gesmundo
Da sinistra: Deleonardis, Disabato e Gesmundo
Scuola e Lavoro

Fillea Cgil Bat: Nico Disabato è il nuovo segretario provinciale

Il sindacalista 39enne è stato eletto dall’assemblea generale della categoria

Nico Disabato è il nuovo segretario provinciale della Fillea (Federazione italiana dei lavoratori del legno, dell'edilizia, delle industrie affini ed estrattive) Cgil Bat: è stato eletto a maggioranza dall'assemblea generale della categoria che si è riunita nei giorni scorsi presso la sede provinciale della Cgil ad Andria alla presenza del segretario generale a scavalco della Fillea Cgil di Bari e Fillea Cgil Bat Ignazio Savino, del segretario regionale della Fillea Puglia, Silvano Penna, del segretario generale della Cgil Bat, Peppino Deleonardis e del segretario generale Cgil Puglia, Pino Gesmundo.
Disabato è un giovane sindacalista di Santeramo in Colle, ha 39 anni ed ha una laurea in scienze politiche. Completati gli studi ha cominciato a collaborare con una onlus nell'orientamento al lavoro e si è subito iscritto al Nidil Cgil, il sindacato delle nuove identità lavorative. Dal 2002 ha cominciato muovere i suoi primi passi in Cgil come responsabile territoriale (zona Altamura) per il patronato. Nel 2006 è stato eletto segretario generale del Nidil Cgil Bari ruolo ricoperto per 7 anni prima di passare nella Fillea dove dal 2013 è stato segretario provinciale a Bari prima di entrare nella segreteria provinciale della Bat.
"Il mio obiettivo, che è poi lo stesso che mi sono posto dal primo giorno in Cgil, è quello di rafforzare il movimento sindacale sul territorio puntando sulla partecipazione attiva dei lavoratori. Sono infatti convinto che siano loro i veri protagonisti delle azioni in termini di conquiste di diritti e di lotta", commenta Nico Disabato, segretario provinciale Fillea Cgil Bat. "Nella consapevolezza che il momento sia difficile per tutti ed in particolare per i lavoratori del comparto delle costruzioni, sono convinto che per invertire la rotta serve uno sforzo ed impegno coraggioso sul fronte della denuncia. Solo così possiamo intervenire ed inaugurare davvero una nuova stagione di diritti e di rispetto della dignità dei lavoratori".
  • cgil bat
Altri contenuti a tema
La Bat non rendiconta ed i formatori dei centri per l'impiego non vengono pagati La Bat non rendiconta ed i formatori dei centri per l'impiego non vengono pagati La denuncia della Cgil e l'appello a Giorgino: "Bisogna fare presto per sbloccare risorse"
Addetti servizio cure domiciliari per disabili ed anziani in agitazione: “A rischio diritti di lavoratori e cittadinanza” Addetti servizio cure domiciliari per disabili ed anziani in agitazione: “A rischio diritti di lavoratori e cittadinanza” Pronta la mobilitazione presso il coordinamento dell’Ambito Territoriale Canosa, Minervino e Spinazzola
Il 2017 della Cgil Bat tra vertenze ed accordi: un lavoro che fa crescere gli iscritti attivi Il 2017 della Cgil Bat tra vertenze ed accordi: un lavoro che fa crescere gli iscritti attivi Deleonardis traccia il bilancio dell'anno appena trascorso
“Pensioni, i conti non tornano!”: la Cgil Bat a Bari nella mobilitazione nazionale “Pensioni, i conti non tornano!”: la Cgil Bat a Bari nella mobilitazione nazionale Assemblee nelle camere del lavoro ed in aziende, pullman in partenza da tutti i comuni del territorio
Bat, la qualità dei bisogni degli anziani Bat, la qualità dei bisogni degli anziani Ad Andria convegno provinciale dello Spi Cgil
Piano sociale di zona, sindacati ignorati si rivolgono alla Regione Piano sociale di zona, sindacati ignorati si rivolgono alla Regione Bacchettata di Cgil, Cisl e Uil anche all'ambito di Canosa-Minervino-Spinazzola
“La storia di Peppino”, a 60 anni dalla morte di Di Vittorio “La storia di Peppino”, a 60 anni dalla morte di Di Vittorio Domani 13 agosto alle 21.00 omaggio al padre del sindacato
Bando rigenerazione urbana, bacchettata di Deleonardis (Cgil Bat) Bando rigenerazione urbana, bacchettata di Deleonardis (Cgil Bat) A Barletta partita la discussione sull'utilizzo dei fondi, e negli altri comuni?
© 2001-2018 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.