Agricoltura
Agricoltura
Territorio

Cambiamenti climatici: Puglia a rischio desertificazione, si perde un litro di acqua su due

Le aree interessate sono il 57% del territorio, necessari interventi mirati

In Puglia le aree a rischio desertificazione sono pari al 57% del territorio regionale e il conto pagato dall'agricoltura, soggetta ai cambiamenti climatici e alla siccità è molto salato con 1 litro di acqua su 2 che va perduto a causa delle reti colabrodo. È quanto denuncia Coldiretti Puglia in merito ai dati diffusi da ANBI (l'Associazione nazionale dei consorzi per la gestione e la tutela del territorio e della acque irrigue) per cui è fondamentale la presenza di un sistema irriguo razionale, efficace e continuativo.

Gli eventi climatici estremi aggravano il rischio di desertificazione nella nostra regione, dove in soli 2 mesi sono stati registrati ben 25 episodi meteorologici straordinari tra tornado, trombe d'aria e grandinate improvvise, che si alternano a persistenti periodi siccitosi. Vaste aree del foggiano, del leccese e del tarantino sono ad alto rischio desertificazione, il rischio medio è stato registrato in alcune zone della provincia di Bari. Servono intervertenti infrastrutturali per non disperdere l'acqua piovana e manutenzione ordinaria e straordinaria di canali di scolo, invasi e reti irrigue, abbandonati a se stessi da decenni.

Per l'ISPRA in Italia si valuta che circa il 10% del territorio sia molto vulnerabile e circa il 49,2% abbia una media vulnerabilità ai diversi fattori di degrado a causa di erosione e disaggregazione, salinizzazione, contaminazione (locale e diffusa), diminuzione di sostanza organica, perdita di biodiversità, consumo di suolo, fatti aggravati negli ultimi anni dall'aumento quantitativo e qualitativo di fenomeni siccitosi e la Puglia rappresenta proprio una delle aree più vulnerabili.

Servono interventi di manutenzione, risparmio, recupero e riciclaggio delle acque, campagne di informazione ed educazione sull'uso corretto dell'acqua e un piano infrastrutturale per la creazione di invasi che raccolgano tutta l'acqua piovana che va perduta e la distribuiscano quando ce n'è poca. Gli agricoltori stanno facendo la loro parte con un impegno per la diffusione di sistemi di irrigazione a basso consumo, ma anche ricerca e innovazione per lo sviluppo di coltivazioni a basso fabbisogno idrico.
  • coldiretti puglia
Altri contenuti a tema
Maltempo e forte vento, Coldiretti: «Sta spazzando via le olive» Maltempo e forte vento, Coldiretti: «Sta spazzando via le olive» Il grido d'allarme dell'associazione di categoria
Troppa burocrazia in agricoltura: si perdono tre mesi di lavoro tra le carte Troppa burocrazia in agricoltura: si perdono tre mesi di lavoro tra le carte Coldiretti: «“Abbiamo bisogno di sburocratizzazione, di fare impresa con i tempi delle imprese e non della politica»
Vendemmia, Coldiretti ottimista: «Sarà una annata straordinaria» Vendemmia, Coldiretti ottimista: «Sarà una annata straordinaria» Il Primitivo è al vertice del gradimento degli italiani
Vendemmia, lieve calo ma sempre in top 10 nazionale Vendemmia, lieve calo ma sempre in top 10 nazionale Castel Del Monte Doc, con 9,4 milioni di ore lavorate nella provincia di Bari, è tra i primi 10 vitigni
Prodotti enogastronomici venduti sul web, Coldiretti: «Occhio alle truffe» Prodotti enogastronomici venduti sul web, Coldiretti: «Occhio alle truffe» Diverse le frodi agroalimentari intercettate dagli organismi di tutela
Tutti pazzi per l'agriturismo, Coldiretti: «Tutto esaurito a giugno» Tutti pazzi per l'agriturismo, Coldiretti: «Tutto esaurito a giugno» Diffusi i dati provincia per provincia
«In Puglia invasione di insetti alieni». La denuncia di Coldiretti «In Puglia invasione di insetti alieni». La denuncia di Coldiretti Dai moscerini Suzukii arrivati recentemente in Italia alla cimice asiatica: «Rovinano i frutti rendendoli inutilizzabili»
Scoppiate tubature a Minervino, campagne inondate dall'acqua Scoppiate tubature a Minervino, campagne inondate dall'acqua A dare l’allarme Coldiretti Puglia che ha chiesto l’intervento immediato del Consorzio e dei Vigili del Fuoco
© 2001-2019 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.