La robotica diventa flessibile ed approda per prima in Italia nella Asl/Bt
La robotica diventa flessibile ed approda per prima in Italia nella Asl/Bt
Attualità

Asl Bat: dal 13 novembre in 104 non saranno più precari

Lo annuncia la Fp Cgil. Si tratta di personale in possesso dei requisiti previsti dalla riforma Madia

Qualcuno aspettava questo momento da molti anni, qualcun'altro forse neanche credeva più che sarebbe arrivato. E, invece, si sbagliava perché stanno per essere stabilizzate 104 unità, tra operatori sanitari e amministrativi, che lavoravano nella Asl Bat con contratti a tempo determinato. Presso la sala consiliare dell'Ospedale di Trani, il prossimo 13 novembre, gli addetti interessati dalla procedura (ovvero il personale in possesso dei requisiti previsti dalla legge Madia) sono stati convocati dall'azienda sanitaria per firmare il contratto a tempo indeterminato.

"Anche nella Asl Bat, dunque, con le deliberazioni approvate l'8 novembre scorso, si concludono le procedure di stabilizzazione. L'attesa è stata lunga e non sono mancate assidue azioni di lotta del sindacato a tutela e valorizzazione dei lavoratori dei servizi pubblici. Volge, così, al termine la battaglia delle organizzazioni sindacali, ed in particolare della Cgil, per il superamento del precariato, come previsto dalla Legge dell'ex Ministro Madia n. 75/2017, per ridurre il ricorso ai contratti a termine e valorizzare le professionalità acquisite dal personale con rapporto di lavoro a tempo determinato", commenta Luigi Marzano, coordinatore sanità per la Fp Cgil Bat.

"Esprimiamo un plauso a tutti coloro i quali, a partire dalle istituzioni preposte e dalla Direzione Generale dell'Asl Bat, hanno portato a compimento tale importante risultato, frutto di azioni sindacali contro il precariato nella pubblica amministrazione e recepite favorevolmente dai vari livelli istituzionali e governativi, sia nazionali (ex governo Gentiloni e Ministro Madia) che regionali e territoriali. Un pensiero, inoltre, lo rivolgiamo a tutti i restanti precari della sanità, con l'impegno a voler proseguire nella battaglia per trovare una soluzione nell'interesse del lavoro stabile, buono e di qualità soprattutto a tutela del diritto alla salute dei cittadini e della salvaguardia dei Lea, i livelli essenziali di assistenza", conclude Marzano.
  • asl BAT
Altri contenuti a tema
L'Ordine delle Professioni Infermieristiche della Bat incontra il Dg della Asl/Bt, Delle Donne L'Ordine delle Professioni Infermieristiche della Bat incontra il Dg della Asl/Bt, Delle Donne Si è convenuta, tra l'altro, la necessità di rivedere il fabbisogno di personale infermieristico
Assegni di cura: riconosciuti i primi contributi economici per 199mila euro Assegni di cura: riconosciuti i primi contributi economici per 199mila euro Prima tranche di contributi per 3 milioni di euro
Continua l'agitazione degli infermieri "in scadenza", protesta in Prefettura Continua l'agitazione degli infermieri "in scadenza", protesta in Prefettura Domani sit-in a partire dalle 10
Radiologia d'eccellenza: nella Bat continua la manifestazione “Progressi in…” Radiologia d'eccellenza: nella Bat continua la manifestazione “Progressi in…” A Trani, presso Palazzo San Giorgio serata di beneficenza promossa dall’associazione Radiology for Life Onlus
Donazione delle cornee nei pazienti a cuore fermo: attivato il servizio nella Asl Bt Donazione delle cornee nei pazienti a cuore fermo: attivato il servizio nella Asl Bt Il prelievo di cornea viene eseguito dalle equipe di oculistica dell’ospedale di riferimento
Liste d’attesa, sanità e prevenzione nella Bat: incontro con il Dg Delle Donne Liste d’attesa, sanità e prevenzione nella Bat: incontro con il Dg Delle Donne Mercoledì focus sullo stato d’attuazione del protocollo d’intesa tra Cgil, Cisl, Uil e Asl Bat
Asl Bat, contratti in scadenza per infermieri: i sindacati chiedono proroghe Asl Bat, contratti in scadenza per infermieri: i sindacati chiedono proroghe Appello al presidente Emiliano e a Delle Donne. Pronti alla mobilitazione con presidi in Regione ed in via Fornaci ad Andria
Stabilizzazioni Asl Bat, (Fp Cgil): “Che fine fanno per gli operatori rimasti fuori?” Stabilizzazioni Asl Bat, (Fp Cgil): “Che fine fanno per gli operatori rimasti fuori?” Nella Bat ci sarebbe un esubero di 160 infermieri. Preoccupazione da parte della segreteria provinciale
© 2001-2019 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.