Il congedo del Tenente Giosuè Bonfardino
Il congedo del Tenente Giosuè Bonfardino
Attualità

Anche il saluto dei Carabinieri di Minervino M. per il congedo del Tenente Bonfardino

Numerosi coloro che hanno voluto ringraziare il vice Comandante della Compagnia CC di Andria

"Un carabiniere è per sempre. Egli non va mai in pensione ma il suo servizio prosegue, perché il bene della collettività, il rispetto della legge rimangono nel suo DNA".. E gia, per il Tenente Giosuè Bonfardino, è il caso di dire che mai paragone fu più azzeccato di quello di essere un Carabiniere con gli alamari cuciti sulla pelle. Dopo una quarantina di anni di servizio adesso è giunto il momento di dedicarsi in toto alla passione per il calcio essendo un Commissario di campo per la Figc per la Puglia, la Basilicata ed il Molise

I colleghi ed i tanti amici lo hanno voluto festeggiare nel giorno del suo congedo, con un momento conviviale dove si sono unite la famiglia di sangue con quella adottiva, più grande e tanto numerosa, quella dell'Arma Benemerita, per ringraziare un uomo che ha voluto offrire lavoro e dedizione alla collettività.

I colleghi della Compagnia di Andria, con le stazioni di Minervino Murge e Spinazzola, dei NAS di Bari, con i tanti amici che hanno potuto apprezzare le sue doti umane e professionali. Al riconoscimento del Comandante della Compagnia di Andria, Domenico Montalto, dal suo predecessore Marcello Savastano che hanno voluto racchiudere in una targa celebrativa la testimonianza e l'impegno di Giosuè, si sono uniti quello del sen. Luigi D'Ambrosio Lettieri, presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Bari e della Bat, del suo vice Michele Spinelli Dalfino, del presidente di Confindustria Bari/Bat Sergio Fontana, del console del Marocco per la Puglia e la Basilicata Vincenzo Abbinante e ad altri amici della Bat con i quali si sono affrontate problematiche e situazioni, molto spesso risolte, nel proverbiale silenzio dei Carabinieri, nell'interesse della legge e della sicurezza pubblica.
Non sono mancati i saluti della Polizia di Stato con il vice Questore Gerardo Di Nunno e della Guardia di Finanza con il Maggiore Doriana Dileo.
Con ben 35 anni di servizio nei NAS, il Tenente Giosuè Bonfardino, siciliano d'origine, ha svolto numerose ed importanti attività, prima di giungere ad Andria 18 mesi fa quale vice Comandante della Compagnia Carabinieri. Ha guidato con piglio deciso ma anche paterno il Nucleo Operativo e Radiomobile della Caserma di viale Gramsci, che ricordiamo ha competenza anche sulle città di Minervino M. e Spinazzola.

Laurea in Scienze dell'amministrazione ha frequentato l'Istituto Superiore di Tecniche Investigative dell'Arma dei Carabinieri.
Nei N.A.S. Carabinieri dal 1983 Giosuè Bonfardino ha svolto a Bari buona parte della sua lunga carriera, costellata di importanti riconoscimenti. Numerosi gli encomi e le ricompense riconosciutegli tra cui, in particolare la "Benemerenza alla Sanità Pubblica" concessa dal Presidente della Repubblica nel 2010, a seguito di importanti indagini di polizia giudiziaria e attività ispettive nel campo della sicurezza alimentare e, in special modo, nel settore oleario, che consentirono di sottrarre al commercio prodotti alimentari contraffatti e altamente pericolosi per la salute pubblica.
Da buon siciliano non ama parlare troppo, soprattutto di sé. Ha svolto indagini, sempre nell'ambito della specialità, per conto della Procura di Roma in Kosovo ed ha trascorso nel 2015 un periodo in Olanda, presso l'Europol, in rappresentanza del NAS, poco prima della sua nomina a Cavaliere della Repubblica Italiana, concessa dal Capo dello Stato.

Ha condotto svariate e delicate indagini sul campo della contraffazione degli oli extra vergini d'oliva, frequentando appositi corsi sia come Tecnico Nazionale per assaggiatori di olio di oliva e successivamente uno internazionale di formazione di capi PANEL assaggiatori di oliva, come anche quello di BLSD –a, eseguito presso il Dipartimento di Pubblica Sicurezza – Direzione Centrale di Sanità. Inutile dire che Andria ed il suo tessuto sociale ed economico il Tenente Bonfardino lo conosce molto bene.

Nel giorno del commiato da servizio attivo anche noi come redazione di MinervinoViva dobbiamo aggiungere qualcosa di nostro, ovvero che è stato per noi una autorevole presenza, un amico leale ma prima di tutto un servitore dello Stato e più di ogni altra cosa dell'Arma Benemerita che è stata madre generosa e modello di comportamento. Ciao Giosuè, un fraterno arrivederci…….
Il congedo del Tenente Giosuè BonfardinoIl congedo del Tenente Giosuè BonfardinoIl congedo del Tenente Giosuè BonfardinoIl congedo del Tenente Giosuè BonfardinoIl congedo del Tenente Giosuè Bonfardino
  • carabinieri
Altri contenuti a tema
Resta insoddisfacente l'organico delle Forze dell'ordine per la provincia Bat Resta insoddisfacente l'organico delle Forze dell'ordine per la provincia Bat Parlano il segretario di Bari del SAP -Sindacato Autonomo Polizia- John Battista ed il suo aggiunto Vito Giordano
Sicurezza, potenziate le forze dell'ordine per il periodo estivo Sicurezza, potenziate le forze dell'ordine per il periodo estivo Nella BAT 24 nuovi carabinieri
Festa dell'Arma, la stazione di Minervino Murge riceve l'encomio Festa dell'Arma, la stazione di Minervino Murge riceve l'encomio Il riconoscimento nel corso della cerimonia solenne
Cadavere rinvenuto in un casolare Cadavere rinvenuto in un casolare Apparterrebbe ad un uomo di origine rumena
Incidente sul lavoro: cade dal 1° piano di uno stabile in costruzione Incidente sul lavoro: cade dal 1° piano di uno stabile in costruzione Le sue condizioni sono gravi: E' accaduto intorno alle ore 14:30 in via Mingone, nella zona Industriale
Tentata rapina all'ufficio postale di Piazza Bovio Tentata rapina all'ufficio postale di Piazza Bovio Colpo fallito, malviventi in fuga su uno scooter
Calendario storico 2019 dell'Arma dei Carabinieri: ci saranno anche Castel del Monte ed i Trulli di Alberobello Calendario storico 2019 dell'Arma dei Carabinieri: ci saranno anche Castel del Monte ed i Trulli di Alberobello Stamane la presentazione ufficiale a Roma e nei vari Comandi provinciali
Biciclette elettriche non regolamentari: sono un pericolo per la circolazione stradale Biciclette elettriche non regolamentari: sono un pericolo per la circolazione stradale Multe salate e sequestro finalizzato alla confisca del mezzo i rischi che si corrono
© 2001-2019 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.