Rik Pellegrino
Rik Pellegrino
Eventi e cultura

Addio a Rik Pellegrino, il violinista con la murgia nel cuore

Si è spento nella sua casa romana a 80 anni

La città di Minervino Murge è in lutto per la morte di un suo illustre figlio, il maestro Riccardo Pellegrino, violinista di fama internazionale, deceduto nella sua casa di Roma a 80 anni.

Musicista poliedrico, sempre fiero delle sue origini murgiane, è riuscito a spaziare in tutti i generi musicali, dal "classico" al "jazz", dal "country" al "gipsy". Dopo molti anni di esperienze di alto livello, maturate in tutti i generi musicali affrontati, egli è stato in grado di offrire spettacoli e serate di vera "attrazione" suonando il suo violino a cinque corde e accompagnandosi da solo.

Riccardo Pellegrino è nato nel 1938 e ha vissuto gran parte della sua vita tra Europa e America, esibendosi nei più prestigiosi jazz clubs e suonando accanto a musicisti come Joe Venuti, Eddy Calvert, Jean-Luc Ponty, Kenny Clark, Tony Scott. Diplomatosi al conservatorio di Torino, ha perfezionato gli studi di violino nei Conservatori Musicali di Parigi, Copenaghen, e Basilea.

Per quattro anni è stato primo violino nell' Orchestra della Radio Televisione Svizzera e docente di violino presso l' Istituto musicale di Zurigo. Tornato in Italia nel 1971, è entrato a far parte di prestigiosi complessi di musica da camera quali "I solisti di Torino", "I Virtuosi di Roma", "I Solisti Aquilani", "Il Complesso da Camera di Torino", diretto da Salvatore Accardo e di grandi orchestre come quella della "Scala di Milano", " l'Accademia di Santa Cecilia" e della RAI di Torino, esercitando, allo stesso tempo, attività di docente nei conservatori in numerosi corsi di perfezionamento.

Contemporaneamente ha svolto un' intensa attività concertistica nel campo della musica jazz effettuando, come solista, numerose incisioni discografiche ed ha collaborato con i maggiori compositori italiani di musica da film come Ennio Morricone, Armando Trovaioli, Riz Ortolani, Luis Bacalov, per i quali ha realizzato importanti "soli" in numerose colonne sonore ("La caduta delle Aquile", "Il Mostro", "Il Postino", premio Oscar 1996, ed altri. Ha preso parte alla "Rassegna Umbria Jazz 1997", suonando accanto a Charlie Haden. Nel 2001 è stato primo violino dell' orchestra della Rai nel programma "Passo Doppio" di Pippo Baudo.
    © 2001-2019 MinervinoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    MinervinoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.